Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

logo toscana orizzontale

 

 

 

 

 

 

 

 

Il tributo del Comitato Regionale ai propri atleti.

 

Partiamo da un presupposto: la partecipazione di ogni singolo atleta, appartenente ad una Società Toscana affiliata alla F.I.Tri., ad almeno una gara di Triathlon/Duathlon/Aquathlon, su qualunque distanza ed in qualunque luogo si disputi, rappresenta, per il Comitato Regionale Toscano, motivo d’orgoglio. A tutti quegli atleti, dal più giovane al meno giovane, che abbiano indossato il body di una qualsiasi società toscana, partecipando e tagliando (o NON tagliando) il traguardo, giunga il plauso di tutti i componenti del CRTO.

 

Passiamo ad un altro presupposto: da che mondo è mondo esistono classifiche e graduatorie, ed è per questo che chi maggiormente si è distinto ha, per forza di cose, più risalto. Basti pensare a ciascuno degli addetti ai lavori, dei tuttologi, mai sazi nel dispensare giudizi e critiche, che nello scorrere una qualsiasi classifica si concentra soprattutto sui primi 10, 20, 30 della graduatoria finale.

 

Concludiamo con l’ultimo presupposto: sicuramente qualcuno rimarrà scontento dalle parole che seguiranno, probabilmente qualcosa sfuggirà, a chi vi scrive, e qualche nome non verrà menzionato…beh…è l’occasione, per ciascuno di Voi, di cogliere la palla al balzo ed iniziare ad interagire con il CRTO, anche per il più futile dei motivi. La segreteria è a ciò preposta: ricevere comunicazioni, segnalazioni, lamentele (il più delle volte), complimenti (quasi mai)…ed a girarle alle persone deputate alla trattazione.

 

Abbiamo spesso dato risalto, sui canali comunicativi Ufficiali del CRTO, al settore giovanile toscano che, con merito, ha tenuto e tiene alto il nome della Regione Toscana, lungo tutto lo stivale. Ora però vogliamo riservare il giusto tributo al cuore pulsante, al polmone, al motore del Triathlon Nazionale e vieppiù di quello Toscano: GLI AGE GROUP.

 

Questa categoria troppo spesso bistrattata, etichettata come TAPASCIONA, ma che alla fin della fiera rappresenta il MOVIMENTO INTERO DEL TRIATHLON NAZIONALE.

 

Il 2017 agonistico non si è ancora concluso, manca davvero poco, e quindi si possono tirare i primi bilanci.

 

Non ce ne voglia qualche “Elite” toscano che verrà incluso in questo “contenitore” ma facciamo di tutta un’erba un fascio e ci complimentiamo con coloro che nel 2017 a vario titolo hanno contribuito a far emergere il buon nome della Regione Toscana, come:

 

Michela Menegon (Val di Merse Triathlon) pluri IronMan Finisher sia su distanza “Full” che su distanza 70.3, costantemente vincitrice della propria categoria in campo internazionale, puntualmente accreditata della slot tanto per la Finale Mondiale su distanza 70.3 quanto per la Finale Mondiale Full distance di Kona, cui peraltro ha già partecipato. Vincitrice di uno dei Triathlon su distanza "Medio" più duri dello stivale - IdroMan; all'occorrenza a podio nelle gare rank cui partecipa (Triathlon Olimpico Marina di Grosseto);

 

Michela Santini (Firenze Triathlon) accreditata della slot per la Finale Mondiale 70.3 di Chattanooga (USA) e spesso e volentieri ai vertici delle classifiche femminili assolute e di categoria;

 

Leonardo Nocentini (DermoVitamina B-Side), pluri IronMan finisher con primato di categoria M3  ottenuto a Cervia che gli è valso l’ennesima slot alla finale Mondiale per Kona (2018), cui ha già preso parte, nonché primato di categoria alla finale mondiale del Challenge Half Distance di Samorin (Slovacchia);

 

Marta Bernardi (Trievolution) laureatasi Campionessa Italiana Assoluta sulla distanza Medio (Campionati Italiani Triathlon Medio di Lovere) e che all’esordio sulla distanza regina (IronMan Emilia Romagna a Cervia) ha fatto bingo realizzando la settima prestazione assoluta di sempre per un'atleta italiana (3^ classificata con il crono di 9h20’04”).

 

Elisa Razzi (Trievolution), Francesco Palermo (SBR 3), Pierantonio Daniele (Val di Merse Triathlon) e Dario Rosini (Grosseto Triathlon) che hanno partecipato, avendone acquisito precedentemente il diritto, accreditandosi per la “slot”, ai Mondiali 70.3 di Chattanooga (USA).

 

Gabriele Mansuino (Firenze Triathlon), IronMan finisher accreditato alla finale Mondiale per Kona.

 

Riccardo Casini (Triathlon Grosseto), che dovrà attendere la finale mondiale IronMan, prevista nel 2018, ma che ne ha appena acquisito il diritto garantendosi la Slot il 30/09 u.s. a Barcellona, dove si è presentato con più elementi di quanti ne abbia una squadra di calcio. Ben 12 in un colpo solo, infatti, gli IronMan Finisher grossetani, se non è record poco ci manca. Bravissimi i ragazzi del Triathlon Grosseto che proprio nella persona del proprio Presidente di Società si guadagnano gli onori della cronaca con la qualificazione mondiale.

 

Il Triathlon non è però solo la M pallinata del marchio IronMan…anche se quella ha una cassa di risonanza mediatica ben più ampia.

 

Ecco allora che ci sono tutti quegli atleti, delle Nostre amate Società Toscane, che sul territorio Nazionale hanno ben fatto classificandosi almeno una volta su uno dei tre gradini del podio assoluto in una gara di Rank e che hanno vinto un titolo regionale assoluto o di categoria: Chiara Ingletto (Firenze Triathlon), Lina Manzo (Chimera Triathlon), Cristiano Iuliano (Trievolution), Francesco Balestrini (Livorno Triathlon), Giovanni Nucera (Trievolution), Giuseppe Anatriello (Fun S. SD OlimpiaColle), Riccardo Rosticci (Trievolution), Paolo Meossi (Lucca Triathlon), Elisa Monacchini (DermoVitamina B-Side), Camilla Silvestri (1A Mistral Triathlon), Federica Fanciullacci (DermoVitamina B-Side), Kindel Matthias Raphael (Firenze Triathlon), Silvia Gemignani (ETT), James Aubry (Firenze Triathlon) e Teresa Falchi (Trievolution).

 

Menzione d’onore anche per chi ha partecipato a rassegne Iridate o Europee classificandosi in posizioni di assoluto rilievo come Fabio Guidelli (Vis Cortona), Campione Italiano di Categoria M1 e Genziana Cenni (Vis Cortona) Campionessa Italiana di Categoria S4 entrambi ai Campionati Italiani di Triathlon Cross a Farra d’Alpago (BL), o come Alessandro Terranova (DermoVitamina B-Side), che non solo ha ben  rappresentato la Toscana nelle posizioni di vertice delle classifiche italiane, conquistando diversi podi assoluti ma ha anche ottenuto, con il body della Nazionale Italiana, un prestigiosissimo bronzo nella categoria 30 – 34 agli europei Kitzbuhel (Austria), senza dimenticare il secondo posto di categoria alla finale mondiale del Challenge Half Distance di Samorin (Slovacchia).

 

A tutti questi, ma anche a tutti coloro i quali non sono stati menzionati, a TUTTI gli atleti delle Società Toscane, che con i loro sforzi quotidiani vincono le piccole – grandi battaglie e sfide che la vita pone loro dinanzi…GRAZIE di CUORE dal Comitato Regionale Toscana.

 

Ufficio Stampa e Pubbliche Relazioni CRTO

 

IronMan Slot Medal